concept

Location serves as the primary concept, as that portion of space that a body can occupy ideally and materially. Space behaves as a container for humans, as a physical and ideal passageway. From an objective point of view I portray places imbued with feelings, memories and suggestions of those who live or have lived within them. At times I give more importance to the details or atmosphere rather than the place itself, favoring a certain graphic element. Attracted to spaces that have been occupied, consumed, forgotten and sometimes even abandoned, I analyze the essence of the places where natural or artificial evidence recounts the passage of man and/or time. In a constant man-space-time relationship I am seeking a path. In these places regularly devoid of people, through signs, passages or evidence of inhabitance, a human presence is strongly perceived. This study is not intended as cataloguing but rather as a glimpse at the reality of what surrounds the quotidian of human beings.  I divide my work in various categories in a constantly open process of analysis. _Quotidian; _Intimate; _Passages; _Inhabited; _Waiting; _Signs; _Abandonment; _Limits.

Concetto

Luogo come concetto primario; come quella porzione di spazio che un corpo può occupare idealmente e materialmente. Spazio inteso come contenitore umano, passaggio fisico e ideale. Attraverso uno sguardo oggettivo ritraggo luoghi permeati di sentimenti, ricordi o suggestioni di chi li vive o li ha vissuti. Talvolta rivolgo più importanza al dettaglio o all’atmosfera piuttosto che al luogo stesso, privilegiando una componente grafica. Attratto da spazi vissuti, consumati, dimenticati a volte addirittura abbandonati, analizzo l’essenzialità di luoghi in cui un segno naturale o artificiale racconta il passaggio dell’uomo e/o del tempo. In una costante relazione spazio-tempo-uomo cerco una traccia. In questi luoghi regolarmente privi di persone tramite segni, passaggi o testimonianze di un vissuto si percepisce fortemente la presenza umana. Questa ricerca non vuole essere catalogazione ma uno sguardo sulla realtà, su tutto ciò che circonda il quotidiano dell’essere umano. Suddivido il mio lavoro in svariate categorie di un percorso di analisi costantemente aperto. _Quotidiano; _Intimo; _Passaggio; _Vissuto; _Attesa; _Segno; _Abbandono; _Limite.

 Pier Nicola Bruno